Eucalyptus globulus – Eucalipto


eucaliptoFamiglia MYRTACEE

Sinonimi: eucalipto, eucalitto, eucalipto blu, “blu gum”, “eucalyptus gum”, albero della gomma, gomma blu della Tasmania, albero delle febbri.

 

Descrizione generale

Albero sempreverde di bell’aspetto, slanciato, che raggiunge anche l’altezza di 90 metri. L’albero giovane ha foglie ovali verde-azzurrognole, mentre l’albero maturo presenta foglie lunghe e strette, giallognole, fiori bianco-cremosi e corteccia grigio-chiaro, spesso ricoperta di polvere bianca.

 

Distribuzione

Originario della Tasmania e dell’Australia, viene coltivato principalmente in Spagna e Portogallo, ma anche in Brasile, California, Russia e Cina.
Soltanto quantità molto limitate di olio provengono direttamente dai paesi di origine della pianta.

 

Altra specie

Esistono oltre 700 specie diverse di eucalipto, di cui almeno 500 producono un olio essenziale. Molti di questi oli vengono estratti semplicemente per scopi sperimentali, in quanto si stanno ancora conducendo ricerche volte ad individuare i diversi costituenti di ciascun olio. In generale, si possono dividere in tre categorie:
– gli oli medicinali, che contengono elevate quantità di cineolo (o eucaliptolo) come l’eucalyptus globulus, ma soprattutto “mallee” blu (e. polybractea), eucalipto piperita angustifoglio (e. radiata var. australiana) e la gomma fetida (e. smithii);
– gli oli industriali, che contengono principalmente piperitone e fellandrene, come ad esempio eucalipto piperita, eucalipto piperita grigio e in particolare eucalipto piperita latifoglio;
– gli oli di profumeria, contenenti principalmente citronellale, quali eucalipto citriodora.

Starr_050818-4121_Eucalyptus_globulus

Tradizione erboristica popolare

Tradizionale rimedio domestico in Australia, le foglie e l’olio trovano impiego soprattutto nel trattamento di disturbi respiratori come bronchite e difterite, e le foglie essiccate vengono fumate come tabacco per curare l’asma. Viene utilizzato contro gli stati febbrili (malaria, tifo, colera, ecc.) e le affezioni della pelle, ad esempio ustioni, ulcerazioni e ferite.
Gli estratti acquosi sono usati per dolori articolari, dissenteria batterica, tricofizia, tubercolosi, ecc., e con queste indicazioni, figurano nella medicina occidentale e orientale.
Il legno viene usato in Spagna come legname da costruzione.

 

Azioni

Analgesico, antinevralgico, antireumatico, antisettico, antispasmodico, antivirale, balsamico, cicatrizzante, decongestionante, deodorante, depurativo, diuretico, espettorante, febbrifugo, rubefacente, stimolante, vermifugo, vulnerario.

 

Estrazione

L’olio essenziale viene estratto per distillazione in corrente di vapore delle foglie e dei ramoscelli freschi o parzialmente essiccati.

 

Caratteristiche

Liquido mobile incolore (ingiallisce col tempo), con odore canforaceo un poco acre e sotto tono, legnoso-dolce. Si armonizza bene con timo, rosmarino, lavanda, maggiorana, pino, cedro e limone. L’eucalipto angustifoglio viene spesso preferito in aromaterapia all’e. globuloso in quanto è altrettanto ricco di cineolo ma possiede un profumo più dolce e meno acre.

 

Costituenti principali 

Cineolo (70-85%), pinene, limonene, cimene, fellandrene, terpinene, aroma dendrene, ed altri.

 

Grado di sicurezza

Per uso esterno è atossico, non irrita (in diluizione) e non causa effetti di sensibilizzazione.
“Assunto per via interna l’olio di eucalipto è tossico e quantità minime come 3,5 ml sono risultate fatali”.

 

Aromaterapia/impiego domestico

Dermatologia: ustioni, vescichette, tagli, herpes, punture di insetti, insettorepellente, pidocchi, infezioni della pelle, ferite.
Circolazione, muscoli e articolazioni: algie, dolori articolari, insufficienza circolatoria, artrite reumatoide, strappi, ecc.
Sistema respiratorio: asma, bronchite, catarro, tosse, sinusite, infezioni della gola.
Sistema urogenitale: cistite, leucorrea.
Sistema immunitario: varicella, raffreddore, forme epidemiche, influenza, morbillo.
Sistema nervoso: debilità, cefalea, nevralgia.

 

Altri impieghi

L’olio e il cineolo sono largamenti sfruttati per la preparazione di linimenti, inalanti, sciroppi per la tosse, unguenti, dentifrici e aromi per uso farmaceutico, veterinario e dentistico. Trova impiego inoltre come componente di fragranza in saponi, detergenti e prodotti per l’igiene personale – ma  è poco usato in profumeria. Serve inoltre come materiale di partenza per isolare il cineolo e come ingrediente aromatizzante per molti generi alimentari.

SaraMaite

(© Max Pier 2015)

 

Curiosità: trovi questo olio essenziale all’interno della sinergia Alfa

 


 

Tratto da “Enciclopedia degli oli essenziali”, Julia Lawless, 2006, Milano, Ed. Tecniche Nuove

Immagini da web


 

Le informazioni contenute nel sito e ad esso collegate rivestono esclusivamente scopo informativo e divulgativo, senza dare indicazioni su diagnosi, prognosi o terapia che sono e restano competenza del medico curante. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base e/o ad uno specialista. Pertanto l’utilizzo di questo sito e di ogni altro ad esso collegato sarà sotto la diretta responsabilità e a totale rischio dell’utente.

 

Un pensiero riguardo “Eucalyptus globulus – Eucalipto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...